ricerca rapida

il mio carrello 0 prodotti nel carrello
  guarda il carrello
  concludi l'acquisto
I NOSTRI CONSIGLI DEL MESE - MAGGIO

 

Appuntamento mensile con la nostra rubrica in cui consigliamo alcuni film o libri che ci sono particolarmente piaciuti questo mese, non necessariamente novità uscite ora, magari classici riscoperti o rivisti recentemente. Speriamo possa essere anche per voi un'opportunità per scoprire o riscoprire nuovi e vecchi piaceri cinematografici. Cliccate sui titoli per raggiungere l'articolo sul nostro sito.

1. Roma (DVD / BLU-RAY)
Lo splendido film di Alfonso Cuaròn, che ha fatto incetta di premi all'edizione degli Oscar 2019, dopo una prima distribuzione in streaming, arriva finalmente anche in home video. Girato in uno strepitoso bianco e nero, è il ritratto intimo di una famiglia borghese di Città del Messico all'inizio degli anni Settanta, un ritratto che si fa sociale, universale.

Era sicuramente il libro più atteso (e controverso) dell'anno. Ma al di là delle polemiche sull'infinita battaglia legale tra Allen e l'ex Mia Farrow, tra Allen e i figli, tra la Farrow e i figli, e chi più ne ha più ne metta, alla fine si scopre che il libro è in buona parte quello che in fondo prometteva di essere: un'autobiografia. E dal momento che Allen è uno stakanovista che ha vissuto di solo cinema, in grado di produrre un film all'anno da sempre, per fortuna in questo libro, in mezzo ad una strenua difesa della propria posizione di fronte alle accuse di molestie, si parla molto anche della settima arte.

3. Ligabue (DVD)
La figura del famoso pittore naif è tornata in auge grazie al recentissimo film Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti, girato in buona parte qui in città da noi. Può essere una buona occasione per riscoprire l'ottimo sceneggiato del 1978 prodotto dalla Rai per la regia di Salvatore Nocita e con uno straordinario Flavio Bucci nei panni del folle pittore. È disponibile in un unico cofanetto da tre DVD.

La filmografia di Jean-Pierre Melville si suddivide sostanzialmente in due filoni: il noir d'ispirazione americana e i film sulla Resistenza, cui egli stesso partecipò in prima persona. È decisamente nel secondo filone che si inserisce questo bellissimo film del 1961, film di una modernità pazzesca: una giovane marxista, madre vedova con tendenze lesbiche, durante l'occupazione nazista fa la conoscenza di un bel prete dalla mentalità aperta ma devoto alla propria missione. Ne nasce un profondo rapporto di confronto e scontro, in cui le posizioni si sfumano.

Per fare luce sull'omicidio del marito, Mildred Pierce racconta alla polizia quattro anni di vita tra delusioni, sacrifici, mariti, amanti e un grave lutto. Joan Crawford (Oscar come migliore attrice) è protagonista assoluta in questo magnifico incrocio tra noir e melodramma tratto da un romanzo di James M. Cain (Il Postino Suona Sempre Due Volte, La Fiamma del Peccato). Il morboso rapporto madre/figlia che fa da perno al film trova non precise ma inquietanti corrispondenze nella vita reale della Crawford, accusata di maltrattamenti e di violenza psicologica dalla figlia Christina nel famoso libro autobiografico Mommy Dearest, diventato a sua volta un film nel 1981.




Leon Morin